Quintus Antonio Balbus

Denario serrato in argento coniato a Roma tra l’83 ed 82 A. C.

4.35 g. 19 mm.

Diritto: Testa laureata di Giove a destra; dietro, S C e davanti K.

Rovescio: Vittoria in quadriga, alza con la mano destra una corona mentre con la sinistra tiene le redini ed un ramo di palma; in esergo Q ANTO BALB PR.

Bibliografia: M. H. Crawford, Roman Republica Coinage, Cambridge Univerity Press 1974, n. 364/1; E. A. Sydenham, The Coinage of the Roman Republic, London 1952, n. 742a.

Esemplare in straordinario stato di conservzione, praticamente stato zecca con leggera patina iridescente